TEAM PRO PLUS

Un team di professionisti selezionati per il rilancio della vostra Azienda

Quanto visto nel biennio 2019/2020 ci ha dimostrato che pochissime aziende erano strutturalmente preparate per affrontare un epocale cambio di mentalità e di procedure lavorative. Ora, come mai in passato, diventa vitale imparare a lavorare meglio, con maggiore produttività, e tutelando tutte le persone coinvolte nell'Azienda.
Team Pro Plus, con i suoi professionisti selezionati, diventa l'occasione per fare il necessario salto di qualità aziendale.

Richiedi inserimento nel Team Pro Plus

Avviare, Strutturare, Rinnovare e Rilanciare progetti o situazioni esistenti verso un nuovo Successo

01. Come

Tramite percorsi formativi che mirino alla Crescita personale e Professionale con il fine di portare a soluzioni verificabili e di successo; attraverso incontri essenziali con un gruppo di professionisti di vari settori che svolgeranno il ruolo di Formatori e Affiancatori.

02. In che modo

Si viene accompagnati nello sviluppo pratico e ottimale della propria idea, progetto o di un rilancio. Il tutto attraverso idee motivanti, soluzioni elaborate e dettate dall’esperienza professionale.

03. Il percorso operativo

Si inizia valutando le occasioni offerte dal mercato e le possibilità a riguardo delle risorse umane, materiali ed all’uso di un marketing avanzato tecnologicamente.


Rinnovamento analitico per fasi

Viene pianificata una ripresa per fasi al fine di poter rispondere anche ad eventi imprevisti, rallentamenti e inversioni di rotta. Si deve cogliere l’occasione per riprogettare i processi e stabilire un modello operativo agile che possa dare all’azienda la flessibilità per riorganizzare tempestivamente la propria forza lavoro (anche verso lo smart working).
Tale pianificazione passerà attraverso le seguenti 6 fasi:

Analisi dettagliata dei processi critici interni per correggere la strategia aziendale e rafforzare la capacità dello staff di adattarsi in maniera positiva alle condizioni negative e traumatiche attuali. Tale passaggio rappresenta la premessa fondamentale per l’adozione di nuove soluzioni (anche innovative) e per la creazione di un ambiente di lavoro evoluto.

La crisi derivante dalla pandemia Covid-19 ha messo in evidenza come una maggiore empatia sul lavoro possa fare la differenza sia sul lato umano sia sul lato produttivo. Pertanto, se si vogliono creare ambienti di lavoro produttivi e gratificanti nel medio-lungo termine, bisogna indicare alle aziende la necessità di andare oltre l’aspetto gerarchico e transazionale interno per capire veramente i propri dipendenti.
Per rendere possibile questo step si deve:
1) comunicare con empatia e fiducia: se da alcune ricerche risulta che il 70% della forza lavoro globale è in apprensione per la sicurezza del proprio posto di lavoro, mentre altri temono che non sarà più possibile tornare a una normale interazione sociale, bisognerà intervenire a livello umano con tecniche di autostima e crescita personale.
2) sollecitare in modo proattivo il coinvolgimento dei dipendenti: in questo modo, oltre ad un coinvolgimento diretto dei dipendenti, sarà possibile percepire anticipatamente i problemi, le tendenze o i cambiamenti futuri, al fine di pianificare le azioni opportune in tempo. Questo sarà possibile anche delegando, se è il caso, scelte aziendali interne (pur continuando a fornire una guida e un coordinamento centralizzato). Così facendo, sarà anche motivata la fiducia dei dipendenti stessi a proseguire nel percorso di cambiamento.
3) potrebbe essere interessante, ove recuperata un’adeguata copertura finanziaria (per non incidere sull’economia aziendale interna), offrire programmi di apprendimento alternativi, con una riqualificazione su competenze che consentano ai dipendenti di dedicarsi (potenzialmente) in mestieri in cui la domanda è maggiore.

Oltre a spiegare il valore di una comunicazione coerente e trasparente, dovranno essere adottate misure per il rispetto della privacy delle persone (dipendenti, fornitori, clienti, ecc). Questo perché è sempre più sentita come priorità la tutela della privacy, e come tale anche il settore del marketing digitale dovrà adattarsi alle aspettative dei consumatori in costante evoluzione.
Per garantire la realizzazione di una comunicazione olistica, etica e trasparente dovranno essere quindi utilizzati nuovi approcci alla misurazione delle attività di marketing (per es. cookie free).
A seguire alcuni dei passaggi fondamentali per questo tipo di marketing:
1) sfruttare le potenzialità dei dati proprietari: la trasformazione del marketing digitale aziendale passa attraverso le interazioni dirette dei clienti con l’azienda. Tali dati proprietari, diventando fondamentali per capire le necessità dei clienti, permettono di capire il momento migliore per prendere decisioni aziendali e come promuovere prodotto e/o servizi. Attraverso tali dati sarà anche possibile implementare strategie di ricoinvolgimento (campagne di re-engagement).
2) analisi attraverso strumenti multipiattaforma: per raccogliere unificando i dati sul comportamento dei clienti, è necessaria una soluzione che raccolga unificando le informazioni raccolte su più piattaforme per delineare una visione completa del percorso e del comportamento del cliente tipo.
3) trasparenza sull’utilizzo dei dati con i clienti.
4) conversion modeling.
5) utilizzare una soluzione in cloud per prevedere il comportamento dei clienti.

Dopo aver valutato le attitudini dei prospetti interni, si deve attuare una riorganizzazione interna del personale finalizzata alla successiva trasformazione digitale dell’azienda e per la creazione di una struttura aziendale snella, che possa operare in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo per conseguire i risultati attesi dai clienti. A tale scopo potrebbe rendersi utile sia una combinazione di diversi modelli di lavoro (ufficio, casa, decentralizzata, orari lavorativi diversi) per aumentare l’efficacia e proteggere l’azienda da potenziali rischi futuri, sia una riorganizzazione delle risorse umane destinando i migliori prospetti a mansioni dal più alto valore aggiunto.

Fra i primi interventi da compiere vi sarà un impegno verso gli aspetti economici e finanziari aziendali. Tale intervento dovrà strutturarsi in:
1) attività di advisory sulle varie opportunità di finanza agevolata (siano esse europee, statali, regionali o di altri enti istituzionali).
2) attività di riduzione dei costi a breve termine per semplificare la gestione della liquidità e variabilizzare i costi. In tal senso dovranno essere rivisti nel dettaglio tutti i costi di fornitura (ove possibile, anche tramite l’utilizzo di nuove tecnologie, outsourcing contractor) ed una ricontrattazione dei debiti (nel caso di debiti a breve termine potrebbero essere trasformati in accordi a lungo termine).

Approfittando di questa opportunità, potrà essere creata una cultura della responsabilità interna sul controllo dei costi e una mentalità orientata alla continua valutazione dei costi. Dal lato aziendale dovrà essere sempre comunicato in modo chiaro ed esaustivo in che modo le misure di riduzione dei costi andranno ad incrementare gli investimenti.

L’evoluzione del mondo lavorativo e il successo aziendale a medio-lungo termine comporta una necessaria trasformazione tecnologica per lo sviluppo di nuove capacità. Per questo diventa necessario il ricordo a nuove dinamiche umane e tecnologiche:
1) creazione di un rapporto ancora più diretto con il cliente: sviluppando dinamiche di customer experience, comprendendo i clienti e identificandosi con loro, mettendoli al centro della progettazione, sarà possibile costruire rapporti più personali e meno transazionali. Contestualmente fondamentale sarà l’adozione di strumenti di customer interaction per gestire in modo più approfondito i comportamenti dei consumatori.
2) aumentare la scalabilità della tecnologia in cloud, non più limitata ad aree circoscritte (primi step), per accentuare l’utilizzo di dati e applicazioni in cloud
3) investire sulla sicurezza interna informatica ma anche sul valore della produzione e della forza lavoro.

        Sei un professionista e vuoi fare parte del team?

        Ogni professionista del team Plus deve avere  elevate qualità professionali, tecniche ed umane . Per questo motivo ogni nuova richiesta di partecipazione dovrà prima essere vagliata dal nostro staff.
         Il primo step? Compilare un semplicissimo e veloce questionario per permetterci di conoscerti meglio.


        Richiesta partecipazione

        Siete un'Azienda e volete chiedere un approfondimento?

        Non promettiamo miracoli, consapevoli che ogni Azienda è una realtà a se stante, ognuna diversa dalle altre. Ed è per questo motivo che non vogliamo proporre soluzioni o pacchetti preconfezionati. Prima bisogna aiutare l'Azienda, con tutte le migliori soluzioni a nostra disposizione, e solo dopo si valuterà con l'Imprenditore come procedere.


        Richiesta contatto